Trampolino elastico per dimagrire - come perdere il peso con il trampolino

L’allenamento per dimagrire sul trampolino elastico

Una nuova disciplina del fitness che si chiama il “jumping” significa “salti sul trampolino elastico”. Un istruttore qualificato sarà capace di creare un proprio programma di allenamento per dimagrire che permetterà di usare il trampolino per le lezioni sia individuali sia in gruppo.

È davvero possibile dimagrire con il trampolino?

Dimagrire sul trampolino elasticoGli esperti sono d’accordo che per iniziare a dimagrire bisogna allenarsi almeno tre volte alla settimana. È importante seguire lo schema regolare dell’allenamento. È stato calcolato che una lezione di fitness aiuta a bruciare in media 700-800 calorie, risultato che supera per qualche volta il consumo energetico durante una lunga passeggiata a piedi.

La maggior parte delle persone riescono a perdere 3-5 kili già dopo un mese di allenamento regolare.

Affinché ogni nuovo mese aiuti a sbarazzarsi del peso eccessivo, è consigliato anche seguire un’alimentazione sana ed equilibrata. Oltre a bruciare il grasso, il trampolino permette anche di rafforzare la muscolatura debole e fiacca. 

Dal punto di vista dell’orario biologico delle persone è consigliabile iniziare l’allenamento di mattina. È proprio nelle ore mattutine che l’organismo brucia più “volentieri” il grasso eccessivo. La palestra per fare il fitness deve essere ben ventilata e quando lo permette il tempo, è meglio organizzare le lezioni con le finestre aperte affinché l’ossigeno circoli sempre saturando l’apparato circolatorio delle persone dentro la stanza. 

Quanto tempo si deve saltare per dimagrire?

La lezione di solito dura circa 50-60 minuti incluso il tempo di riscaldamento. Se si combinano le lezioni di jumping fitness con il training di forza in palestra, si può ridurre la quantità delle lezioni fino a due volte alla settimana.

Si può accelerare il processo della lipolisi seguendo questi consigli:

  1. una lezione deve durare almeno mezz’ora;
  2. per aumentare l’efficacia dell’allenamento, oltre al trampolino, vanno utilizzati i vari attrezzi sportivi di peso, quali i manubri ed altri pesi (facendo gli esercizi a casa si possono semplicemente sostituire con le bottiglie di acqua). Tuttavia, i pesi aggiuntivi si possono usare solamente dopo un anno di allenamento regolare.
  3. la massima concentrazione durante i salti sul trampolino è la chiave per poter adattare prima possibile l’apparato vestibolare a questo tipo di allenamento;
  4. la tecnica corretta della realizzazione dei salti;
  5. si migliora il funzionamento del sistema linfatico, si eliminano più facilmente tutte le tossine dall’organismo;
  6. l’alimentazione sana ed equilibrata. 

Esiste la statistica riguardo l’allenamento 5 volte alla settimana: in un mese si possono perdere fino a 10 kili. Grazie ai salti il grasso si brucia nelle zone di cosce e glutei, si riduce al minimo la cellulite. Tutto questo è il risultato cercato disperatamente da molte donne che combattono da tanti anni il peso eccessivo.

Trampolini speciali

Il jumping fitness utilizza le piccole versioni dei trampolini elastici per casa. Le palestre acquistano una quantità necessaria dei mini trampolini per jumping.

trampolino adatto per il jumping fitnessLe caratteristiche principali: 

  • Sono parecchio resistenti ed elastici, l’allenamento non crea tanto rumore.
  • Il telo in polipropilene si può utilizzare in qualsiasi condizione meteo (pioggia, neve, gelo, raggi UV).
  • Differiscono dai trampolini semplici principalmente per la presenza del manico mobile per fare il fitness.
  • Il telaio viene fabbricato dall’acciaio specifico leggero.
  • I piedi in gomma non lasciano delle impronte e sono molto durevoli.
  • Il telaio è robusto e solido.
  • La qualità della forza della spinta.
  • Supportano un carico importante (ci sono dei modelli con la portata di 120 kg).

I prezzi variano a seconda delle dimensioni, qualità del materiale e del grado di difficoltà della costruzione.

Quali esercizi esistono?

Come qualsiasi altro sistema di allenamento esiste un programma che include dei determinati esercizi di base che tutti i principianti sono in grado di eseguire.

Il jumping fitness per principianti include gli elementi seguenti:

  • stretching — i salti di vario livello di difficoltà, toccare le punte delle dita dei piedi, allargare le gambe;
  • addominali — atterrare sulla pancia, alzare di lato le gambe e le braccia;
  • da seduto — gli esercizi per fare gli addominali e rafforzare i muscoli delle braccia che prevedono la schiena sempre dritta; 
  • mantenere l’equilibrio — effettuare dei piccoli salti tenendo le braccia distese lungo il corpo. Un saltatore più preparato può contemporaneamente ruotare le braccia;
  • jogging — saltare rapidamente alzando le ginocchia più in alto possibile;
  • il rafforzamento dei muscoli dei glutei e delle cosce — piegare le gambe aprendole di lato una alla volta;
  • tenendosi per il manico bisogna piegare le gambe alzandole verso il petto una alla volta forzando sui muscoli degli addominali.

Qualsiasi tipo di fitness, tra i quali anche il jumping prevede il riscaldamento dei muscoli all’inizio di ogni lezione. Non bisogna mettersi subito ad effettuare gli esercizi che include il programma dell’allenamento. Tutti hanno il livello di preparazione fisica diverso quindi il complesso degli esercizi va composto dall’istruttore in modo individuale, oppure si possono scegliere alcuni determinati esercizi che andranno poi ripetuti gradualmente con più frequenza.

I programmi dell’allenamento per una settimana, un mese, un anno

Una lezione è composta da un piccolo riscaldamento (10-15 minuti), dopo di che la parte principale della lezione è dedicata agli esercizi aerobici (40-50 minuti), alla fine dell’allenamento si può fare lo stretching addominale oppure camminare piano sul posto. Se l’allenamento viene fatto a casa, dopo ogni minuto dei salti attivi bisogna fare un minuto di pausa: si riposa camminando piano intorno alla stanza.I programmi dell allenamento per una settimana

Riscaldamento:

  • inclinarsi, ruotare il corpo e la testa in senso orario e antiorario;
  • ruotare le articolazioni grandi aumentando l’amplitudine;
  • saltallare semplicemente sul posto, questo accelera la circolazione del sangue nel muscolo cardiaco.

Allenamento:

  • gli esercizi di base per tutte le categorie dei saltatori;
  • gli elementi più complicati per le persone più preparate del livello medio e alto;
  • per gli atleti avanzati ai salti sul trampolino si aggiunge anche la corda;
  • la parte attiva della lezione non deve superare un’ora.

Fine allenamento:

  • vari elementi di stretching;
  • una camminata tranquilla;
  • la ginnastica respiratoria profonda.

Si può comporre una lezione sul trampolino elastico secondo il sistema circolare, cioè alternare i salti e gli esercizi anaerobici sui vari gruppi dei muscoli dalle cosce fino alle spalle.

Indicazioni e controindicazioni 

Questo tipo di allenamento è indicato a tutte le persone il cui eccesso del peso non supera i 40 kili. Inoltre, sarà ottimo per coloro che non possono correre. L’allenamento ha l’impatto positivo sull’apparato vestibolare: si migliora la coordinazione, la forza e la flessibilità delle articolazioni. Il trampolino rassoda la muscolatura, aumenta il livello dell’ormone della felicità, in generale migliora l’umore. 

Il jumping si usa come un metodo di prevenzione del piede piatto, obesità, per accelerare il metabolismo, la circolazione di linfa, per rafforzare i capillari, ridurre i rischi delle malattie cardiache.

Tuttavia affinché l’allenamento non apporti dei gravi danni alla salute bisogna sapere anche le controindicazioni per mettersi a fare questo sport.

Le controindicazioni sono:

  1. periodi di gravidanza ed allattamento;
  2. ciclo mestruale;
  3. varie malattie respiratorie (asma bronchiale, tubercolosi);
  4. patologie del sistema cardiovascolare;
  5. infezioni acute;
  6. interventi recenti, il periodo di riabilitazione;
  7. tumori;
  8. patologie del sistema nervoso centrale;
  9. diabete mellito grave;
  10. patologie croniche di occhi (glaucoma);
  11. epilessia;
  12. malattie dell’apparato locomotore (scoliosi, artrite);
  13. varici.

Inoltre, è sconsigliato allenarsi in coppia insieme a qualcuno sullo stesso trampolino, oltre a diminuire l’efficienza dell’allenamento, questo può diventare la causa dei traumi per tutti e due. Prima di iscriversi a questo sport è sempre consigliato visitare il medico per controllo.

Altre alternative del trampolino per dimagrire 

Altre alternative del trampolinoSe il trampolino come il metodo principale di dimagrimento non dà i risultati aspettati, nello sport esistono anche delle altre alternative:

  • jogging 3 km anziché 10 minuti di salti intensivi sul trampolino; 
  • corsa con ostacoli rispetto al trampolino — 2:1;
  • piscina rispetto al jumping — 2:1;
  • canottaggio e jumping — 1:1.

A seconda delle proprie preferenze, preparazione e resistenza fisica e forza del desiderio di provare qualcosa nuovo, ogni persona si sceglie la propria strada per ottenere un corpo sano, bello e snello. L’allenamento, alla fine, deve essere un piacere anzichè un obbligo.

Autore dell'articolo
Francesco Romano
Ciao a tutti! Da quando ho 24 anni lavoro come direttore del negozio di trampolini. Amo il mio lavoro perché i salti sul trampolino regalano tanta gioia e sollevano l’umore alle persone. Vorrei condividere la mia esperienza e conoscenza con tutti, ecco perchè ho creato questo sito. Se avete delle domande non esitate a chiedere nei commenti, e vi risponderò!