Salti sul trampolino elastico - le regole per bambini e principianti per un uso corretto

Come saltare sul trampolino elastico in modo corretto

Il trampolino elastico è un’attrezzatura divertente, ma anche pericolosa, adatta per l’aerobica. In effetti, da qualche anno è diventato molto richiesto nelle palestre, ai centri sportivi per bambini e adolescenti.

Le giornaliste impegnate presso le redazioni delle riviste femminili non vedono l’ora di provare una lezione di fitness jumping per poi condividere le proprie impressioni con le sue lettrici, e le scuole di sport cercano di convincere i genitori, che la ginnastica sul trampolino è la migliore attività sportiva per bambini.

In questo articolo abbiamo raccolto informazioni molto interessanti e importanti che riguardano le regole, le tipologie e gli elementi di salto sul trampolino.

Quali muscoli vengono impegnati durante i salti

Gli esercizi sul trampolino impegnano i gastrocnemi e i glutei, il retto e gli obliqui addominali, i muscoli brachiali, i trapezi e i deltoidi.Muscoli vengono impegnati durante i salti sul trampolino

Gli esercizi cardio consentono di diminuire il peso corporeo totale e costruire il fisico più tonico. Gli allenamenti permettono di imparare a gestire il proprio corpo. La bravura di un trapezista dipende dalla sua capacità di contrarre o rilassare il muscolo necessario in un certo momento.

Controindicazioni:

  • Gli esercizi sul trampolino sono vietati alle persone con i disturbi del sistema muscolo-scheletrico (le curvature della spina dorsale, l’artrite, l’artrosi, l’osteoporosi).
  • Il jumping non è adatto a coloro che soffrono di malattie cardiovascolari (l’ipertensione, le vene varicose).
  • È sconsigliato l’utilizzo del trampolino ai bambini sotto i 7 anni, poiché in questo periodo della vita il sistema muscolo scheletrico si sviluppa più velocemente rispetto al sistema muscolare.

Coloro che desiderano iniziare gli allenamenti, dovrebbero, innanzitutto, rafforzare tutti i gruppi muscolari, per evitare di stancarsi troppo velocemente e riuscire a supportare il carico prolungato.

Regole per bambini per un uso corretto del trampolino

Prima di iniziare gli esercizi sui trampolini, i bambini dovrebbero imparare a fare gli elementi acrobatici fuori dall’attrezzatura. Prima della lezione, è necessario effettuare il riscaldamento dei muscoli e legamenti. Nella fase iniziale i bambini imparano a fare piccole acrobazie: giravolte e raggruppate, e poi gli elementi acrobatici di base: capriole, ruote e la posizione della candela.Come saltare sul trampolino elastico

I bambini non dovrebbero imparare a fare i trucchi in modo indipendente: sono necessari aiuto e maggiore attenzione da parte dell’allenatore.

Limiti di tempo di utilizzo dell’attrezzatura in base all’età:

  • fino a 3 anni – non più di 10 minuti;
  • 3 — 7 anni – non più di 15 minuti;
  • 7-10 anni – non più di 20 minuti;
  • 10-15 anni – non più di 30 minuti.

Regole per principianti per un uso corretto del trampolino

lo scopo principale per un principiante è quello di imparare le norme di sicurezza e seguire la sequenza nell’esecuzione di nuovi elementi.

  1. Imparate le norme di sicurezza. Le regole sono abbastanza semplici e facili da ricordare, ma richiedono il rigoroso rispetto, perché il trampolino può essere molto pericoloso.
  2. Centro del trampolino. Fate gli esercizi focalizzando i propri occhi sul centro del trampolino: può essere evidenziato con un logo del produttore. Imparate di atterrare sul punto da cui è partito il salto.Centro del trampolino
  3. Step by step. Apprendete i nuovi elementi poco a poco, senza fretta. All’inizio bisogna concentrarsi non sull’altezza o sulla velocità, ma sulla capacità di coordinare i propri movimenti. Non iniziate i trucchi più complicati finché la tecnica di base non diventa automatica.
  4. Indumenti. Bisogna indossare gli indumenti comodi, senza lacci, ganci, anelli o qualsiasi altra cosa che potrebbe impigliarsi nella rete di recinzione o nel telaio. Nelle tasche non dovrebbe essere presente nessun tipo di oggetto tagliente, fragile o pericoloso.
  5. Riposo. Cercate di non esagerare: quando uno si stanca diventa più difficile coordinare i propri movimenti e mantenere l’equilibrio.

Come e dove imparare a saltare in modo corretto (elenco di esercizi)

È possibile iscriversi agli allenamenti o divertirsi saltando sul trampolino con i propri figli presso qualsiasi centro divertimento coperto.

All’inizio vengono imparati gli esercizi di base: salti, cadute e raggruppate. È sconsigliato imparare gli esercizi da soli: ci vuole la supervisione dell’allenatore che aiuterà a correggere gli errori ed evitare gli infortuni.

Gli esercizi di base per principianti:

  1. Salto dritto. Posizionate i piedi alla larghezza delle spalle e portate le braccia dritte lungo il tuo corpo. Durante il salto, aiutatevi con le braccia raddrizzate. Effettuate le rotazioni con le braccia al livello delle spalle senza spostarle dietro la schiena. Aumentate gradualmente il ritmo stendendo le punte dei piedi dopo il distacco dal trampolino.Quel è il modo corretto per saltare ed evitare i dolori alla schiena
  2. La raggruppata in piedi al momento di atterraggio. Il seguente esercizio vi aiuterà a rallentare dopo l’esecuzione di un salto dritto: le braccia al livello delle spalle portate in avanti, le ginocchia leggermente piegate. Al momento di atterraggio, questa tipologia di posizione raccolta smorza l’energia del salto.
  3. Salto sulla schiena. Posizione iniziale: la schiena sul telo da salto, i piedi girati verso fuori e alzati a 45°, le braccia dritte allargate e rialzate allo stesso angolo, la testa leggermente alzata. Effettuate i salti, distribuendo il peso corporeo in modo che la maggior parte di esso cada sulle spalle e non nella zona pelvica.Salto sulla schiena
  4. In posizione seduta. Spostandosi al centro del telo da salto, sedetevi con le gambe leggermente aperte. Spingetevi con le braccia fino a quando si verificano le oscillazioni e viene ottenuta l’ampiezza del salto desiderata. Spingendosi con le braccia sul telo da salto, è facile di nuovo tornare in piedi.In posizione seduta

Tipologie di salti

I salti sul trampolino furono riconosciuti come un tipo di sport autonomo con le discipline e i criteri stabiliti negli anni ‘20 — ‘40 del secolo passato. Negli anni ‘60 divennero popolari tra la popolazione dell’URSS grazie all’utilizzo dell’attrezzatura per l’addestramento degli astronauti sovietici.

Salti per dimagrire

Avendo abbastanza spazio libero a casa, è possibile acquistare un trampolino per effettuare gli esercizi cardiovascolari. Ecco alcuni esercizi efficaci per perdere peso.

  • Salti con le ginocchia leggermente piegate. In piedi sul trampolino con le ginocchia leggermente piegate, effettuare i salti frequenti. Le gambe posizionate più larghe rispetto alle spalle, i piedi girati verso fuori.Salti con le ginocchia leggermente piegate
  • Sollievo delle ginocchia. I sollievi ritmici vengono effettuati a gambe divaricate. Dopo aver raggiunto l’altezza e l’ampiezza desiderate, sollevare le ginocchia uno alla volta verso il petto. Oscillare le braccia per mantenere meglio l’equilibrio.Sollievo delle ginocchia
  • Salti alti. La posizione iniziale: mettere i piedi alla larghezza delle spalle, effettuare le oscillazioni sincrone con le braccia. L’altezza viene raggiunta grazie alla spinta intensa dal telaio da salto durante l’atterraggio. Il centro di massa del corpo viene spostato un po’ in avanti.Salti alti
  • Corsa con ginocchia alte. Effettuare la corsa sul posto al centro del trampolino sollevando le ginocchia in alto.

Salti sportivi

  • Salti individuali – un insieme di 10 elementi obbligatori e arbitrari che un atleta effettua durante i salti ritmici.
  • Pista per acrobatica  – una disciplina che prevede una serie arbitraria di salti complessi, dalla posizione in piedi passando per la verticale e viceversa, con delle rotazioni. La lunghezza della pista è di 25 m, ci vogliono 6 secondi per passarla.
  • Salti sincronizzati — una disciplina per coppie in cui l’attenzione viene spostata sull’esecuzione sincrona degli elementi arbitrari e obbligatori.  Solitamente alla gara partecipano i partner di sesso opposto.
  • Minitrampolino doppio – una giovane diramazione del jumping. Una doppia combinazione viene effettuata dopo il salto sull’attrezzatura. I giudici valutano la tecnica, l’altezza e la coordinazione durante l’esecuzione dell’elemento complicato.

Elementi dei salti

Vediamo gli elementi più semplici che ogni principiante dovrebbe imparare. I primi esercizi per un principiante: i salti dritti sul posto, l’atterraggio sulla schiena, sulla pancia o sul sedere.

  • L’atterraggio sulla pancia. La posizione iniziale  – a quattro piedi. Dopo aver raggiunto l’altezza necessaria, raddrizzare le gambe e mettere le mani davanti alla faccia. L’atterraggio dovrebbe avvenire sulla pancia, dopodiché bisogna tornare nella posizione iniziale.Atterraggio sulla pancia
  • L’atterraggio sulla schiena. Bisogna raggiungere l’altezza nella posizione verticale e atterrare sul trampolino elastico sulla schiena alzando leggermente le gambe. La massa corporea principale dovrebbe  cadere sulle scapole.
  • L’atterraggio sul sedere. Saltare in piedi mettendo le gambe in avanti. L’atterraggio dovrebbe avvenire sul sedere nel punto in cui stavano i piedi.L’atterraggio sul sedere
  • Rotazione a 180 °. Partendo dalla posizione verticale con i piedi posizionati alla larghezza delle spalle, al punto massimo viene eseguita una rotazione del corpo a 180 °. Atterrare sui piedi.Rotazione a 180
  • Allungamento durante il salto. Al punto massimo del salto, nella posizione in piedi, il corpo viene allungato al massimo, piegando la schiena con le braccia allargate. Per un attimo lo sguardo viene indirizzato verso alto.Allungamento durante il salto

Un aumento d’interesse verso il jumping è facilmente spiegabile: i clienti regolari dei centri fitness sono stancati dagli esercizi cardio abituali e dal “cane a testa in giù”. Gli esercizi sui trampolini elastici individuali accompagnati dalla musica allegra hanno portato maggiore varietà agli allenamenti. Il jumping viene praticato volentieri anche da adolescenti per prepararsi alle danze di strada, agli sci e allo snowboard o ai tuffi nell’acqua.

Autore dell'articolo
Francesco Romano
Ciao a tutti! Da quando ho 24 anni lavoro come direttore del negozio di trampolini. Amo il mio lavoro perché i salti sul trampolino regalano tanta gioia e sollevano l’umore alle persone. Vorrei condividere la mia esperienza e conoscenza con tutti, ecco perchè ho creato questo sito. Se avete delle domande non esitate a chiedere nei commenti, e vi risponderò!